Salone Internazionale del Mobile 2016 – Milano Fiera. Stand: Crocewww.croce.it

DSC_8798

Come versa uno dei settori trainanti e creativi, emblema del Made in Italy nel mondo?

Ammetto che erano 2 anni che non varcavo le porte della fiera, per visitare o lavorare tra gli stand del Salone del Mobile. E se devo essere sincero… non mi è mancato affatto! Conosco questo mondo, la comunicazione che orbita attorno alla produzione del mobile, da molti anni. Sono d’accordo con molti imprenditori del settore che denunciano “l’ impresa” di fare impresa, oggi in Italia. Quello del mobile, non è un settore dove puoi improvvisarti. Maestranze, mano d’opera specializzata, strumenti e macchinari importanti… per realizzare l’idea di una collezione che ci si augura successivamente trovi il consenso di architetti pronti ad arredare ambienti di alto rilievo. Sono ormai sepolti gli anni dove si arredava una casa per sempre. Oggi si preferisce spaziare tra design e moda, dove un complemento d’arredo dura per un “tot” e rimpiazzato senza troppi rimpianti. Giusto, sbagliato? Io credo che tutto cambi: anche il divano di casa… se possiamo permettercelo.

All rights reserved © Ph. Maurizio Tosto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *